IV KAL. JUN. (29) C

Ambarvalia

Attorno agli ambarvalia vi è un’ampia disputa tra gli studiosi: l’esistenza di un tale rito pubblico, la sua natura e i rapporti con i sacrifici in onore di Dea Dia (vedi oltre), sono infatti oggetto di un ampio dibattito che ancora non ha portato a una conclusione ampiamente accettata. Continua a leggere IV KAL. JUN. (29) C

IX KAL. JUN. (24) F

Q. R. C. F.

Quando Rex Comitiavit, Fas

Nella nota relativa del calendario di Preneste, questo giorno è confuso col Regifugium. Il rex sacrorum (in tempi più antichi il rex), si recava nel Comitium e, compiendo un sacrificio, pronunciava una formula appropriata; dopodiché era fas trattare gli affari e tenere le assemblee giudiziarie ed i comizi elettorali, cosa che in precedenza era nefas [Varr. L. L. VI, 31]. Continua a leggere IX KAL. JUN. (24) F

X KAL. JUN. (23) NP

TUBILUSTRIUM

Feriae volcani

Questo giorno era così chiamato perchè nell’atrio sutorio avveniva, attraverso il sacrificio di un agnello, la purificazione (lustratio) delle trombe (tubae) usate nelle cerimonie [Fest. 353; Varr. L. L. VI, 14]. Continua a leggere X KAL. JUN. (23) NP

XII KAL. JUN. (21) NP

AGONALIA

Agonium Vejovis [Macr. Sat. I, 4, 15]

Picture

MAXIMUS César (235-238), AR denier, 236-237, Rome. D/ MAXIMUS CAES GERM B. dr. à d. R/ PIETAS AVG Emblèmes sacerdotaux: lituus, couteau, vase à sacrifice, simpulum et aspergillum. BMC 239, 201; RIC 2.

EID. MAJ. (15) NP

Feriae Iovis

Le idus di ogni mese sono sacre a Giove. Secondo Macrobio, gli Etruschi in questo giorno Gli sacrificavano un ovino e tale pratica si sarebbe tramandata a Roma, infatti, alle Idus di ogni mese, il flamen dialis sacrificava un ovino, detto Idulis Iovis, a Giove [Sat. I, 15], portandolo sul Campidoglio lungo la Sacra Via [Fest 290]. Continua a leggere EID. MAJ. (15) NP

VII EID. (9) N – III EID. MAJ. (13) N

LEMURIA

In questi giorni i templi erano chiusi e si svolgevano le festività dei defunti chiamate Lemuria, si tratta di una ricorrenza molto antica, che risale all’epoca regia, come dimostra il fatto di essere marcata in lettere maiuscole nei Fasti, e che, secondo la tradizione, sarebbe stata istituita dallo stesso Romolo [Ov. Fast. V, 479 – 80]. Continua a leggere VII EID. (9) N – III EID. MAJ. (13) N

KAL.  MAJ. (1) F

Sacrum Majae

Il flamen volcanalis offriva a Maja una scrofa gravida [Macr. Sat. I, 12, 18 segg]. Secondo Giovanni Lido questo rito aveva lo scopo di scongiurare i terremoti [Lyd. Mens. IV, 76]. Continua a leggere KAL.  MAJ. (1) F